mercoledì 3 giugno 2020

VITTUONE "L'agonia amministrativa si è prolungata oltremodo e la responsabilità è tutta dell'ex sindaco Zancanaro e della sua vice Restelli"

“Finalmente si è chiusa questa brutta esperienza amministrativa per il Comune di Vittuone. Purtroppo l’incapacità amministrativa si è prolungata oltre modo e la responsabilità è tutta dell’ex sindaco e del suo vice”. Questo è il primo commento dei rappresentanti della lista civica Insieme per Vittuone, di Forza Italia e Fratelli d’Italia. “In particolare l’ex vicesindaco Annamaria Restelli -dichiara il consigliere di Insieme per Vittuone Ezio Manini (FdI)- sta raccontando favole che non rispecchiano assolutamente la realtà. Parla di una squadra forte quando nella realtà si è dissolta anche per colpa sua che non è mai stata in grado di fare gruppo”. Non solo. “Restelli -ribadisce il capogruppo di Insieme per Vittuone Enzo Tenti (FI)- è sempre stata individualista, sta con tutti e con nessuno il suo intento è quello di fare incetta di preferenze cannibalizzando i suoi compagni di avventura e pian piano fare terra bruciata intorno agli altri consiglieri, pronta a scaricare il sindaco appena le cose vanno male, come successo anche con Zancanaro”.

SEDRIANO Villa Allavena e l'area industriale di via Curie in vendita. Il Comune spera di introitare 693.000 euro

L'operazione vendita degli immobili di proprietà comunale per rimpinguare le casse non si è fermata agli appartamenti. L'amministrazione comunale è pronta ad alienare Villa Allavena e il terreno industriale di via Marie Curie. Infatti ha approvato le perizie estimative, il bando e i modelli delle istanze di partecipazione. Adesso la sua speranza è che gli immobili facciano gola a qualcuno e incassi quanto stimato. Ma un'operazione ad emergenze sanitaria in corso non sembra granché lungimirante e idonea a introitare le cifre stimate. L'asta pubblica è stata fissata per il prossimo 20 luglio, in municipio, alle 11 per il lotto 1 e a seguire per il lotto 2. Le istanze di partecipazione dovranno pervenire in plico chiuso al protocollo dell'ente  entro le 12 del 17 luglio. I partecipanti alla gara dovranno rilasciare a favore dell'ente proprietario un deposito cauzionale a garanzia dell'offerta per un importo pari al 10% del valore a base d'asta: lotto 1: 57.316 euro, lotto 2: 12.000 euro.

VITTUONE La "virtù" della lentezza: ben 8 giorni per aggiornare il sito comunale e informare che ora è il commissario prefettizio a guidare il municipio

Sarà stata la denuncia di Stataleforum, sarà stato altro, fatto sta che solo stamattina in municipio hanno finalmente aggiornato il sito comunale. E così nell'apposita sezione appare che alla guida dell'ente v'è il commissario prefettizio Attilio Maria Gabriele Carnabuci con l'aggiunta della pubblicazione del decreto di nomina. Ci son voluti ben 8 giorni per fare quello che bisognava fare da subito e con un impegno di qualche minuto. Un atto straordinariamente tardivo, ma così vanno le cose nel nostro Belpaese in omaggio alla cronica lentezza. Insomma l'antico aforisma "affrettati lentamente" l'hanno proprio preso alla lettera, ma purtroppo nel significato opposto da quello che l'interpretazione da sempre attribuisce. 

martedì 2 giugno 2020

BAREGGIO Acconto Imu-Tasi, il Comune dà sei mesi di tempo in più per pagare l'imposta

L'emergenza sanitaria ha messo a dura prova i cittadini, che in alcuni casi si sono ritrovati senza lavoro e protezioni. Da qui la decisione dell'amministrazione comunale, guidata da Linda Colombo, di concedere sei mesi di tempo in più per il pagamento dell'acconto Imu-Tasi. Una misura per venire incontro alle  difficoltà generate dalla pandemia. “Per aiutare famiglie e imprese in un momento di crisi di liquidità -afferma l'assessore al bilancio Nico Beltramello-, abbiamo stabilito di non applicare sanzioni né maggiorazioni dell'imposta per chi non verserà l'acconto entro il 16 giugno, data confermata dal Governo. Daremo tempo ai cittadini fino al 16 dicembre, giorno in cui è previsto il versamento del saldo".

lunedì 1 giugno 2020

CORNAREDO L'emergenza Covid-19, anche dopo le riaperture, è in ritirata: 41 contagiati e 120 guariti

La curva dei contagi sembra che abbia preso la discesa. Infatti, dopo il secondo week end di riaperture, le persone contagiate sono 41, mentre quelle guarite sono 120 e decessi si sono fermati a 12. La situazione appare dunque confortante. I timori che le riaperture potessero innescare un'impennata si sono sinora rivelati per fortuna infondati. "Con due nuove ordinanze regionali -afferma il sindaco Yuri Santagostino- sono state allentate alcune prescrizioni fino a ieri in vigore relative a palestre e piscine, cinema, teatri e servizi educativi (3-17 anni). Nello specifico da oggi 1 giugno possono riaprire piscine e palestre con prescrizioni per garantire la riduzione del rischio contagio mentre dal 15 giugno possono riaprire cinema, teatri e servizi educativi per la fascia d′età 3-17 anni. Quest'ultima norma permette nello specifico lo svolgimento dei centri estivi,  che verranno sicuramente attivati nel nostro Comune.

SEDRIANO "I parchi sono chiusi e in alcune zone del paese si formano pericolosi assembramenti"

Ma non sarebbe meglio riaprire i parchi per scongiurare che solo in alcune zone del paese si generino pericolosi assembramenti? Il suggerimento arriva da Sinistra di Sedriano che si è resa conto che in alcune vie del paese, soprattutto in prossimità di piazze, gelaterie, bar, si creano comunque degli assembramenti significativi. "A questo punto -osserva- pensiamo che 'forse' sarebbe meglio riaprire i parchi pubblici (stranamente ancora chiusi). Così facendo si offrirebbe la possibilità di evitare concentramenti solo in alcune zone, orientando il flusso di persone anche in altre aree del paese. Inoltre, non dimentichiamo che i bambini (e non soltanto loro) hanno bisogno di effettuare qualche passeggiata all'aperto debitamente seguiti dai genitori o chi per essi. Come tutti noi, sono chiusi in casa da molte settimane e i bimbi soffrono molto di più queste limitazioni.

BAREGGIO "Il paese può ripartire con la manovra di 1,6 milioni che abbiamo approvato in consiglio comunale"

Nico Beltramello
C'è soddisfazione in municipio per l'approvazione dalla variazione di bilancio, che ha impegnato ben 1,6 milioni di euro per aiutare famiglie e imprese in difficoltà per l'emergenza Covid-19 e far ripartire Bareggio. Infatti venerdì scorso in consiglio comunale è stata approvata la variazione di bilancio varata dall'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Linda Colombo. “Andiamo a utilizzare -spiega l'assessore alle politiche finanziarie Nico Beltramello- l'avanzo libero oltre ai contributi della Regione (500.000 euro) e del Governo (90.000 euro). Inoltre, abbiamo ridotto le spese di alcuni capitoli, primo tra tutti quello degli eventi, che per il momento non si possono svolgere”. Tra le voci più rilevanti della manovra, innanzitutto quelle relative al welfare: 150.000 euro a disposizione di commercianti e artigiani, 120.000 euro per contributi alle famiglie, 20.000 euro per incrementare il fondo affitti e 40.000 euro per il buono natalità. Previsti anche 33.600 euro per i nidi privati e 7.400 euro per la scuola materna parrocchiale Fracassi.

VITTUONE Chi gestisce il Comune? Per il sito comunale non è successo nulla: sindaco, assessori e consiglieri tuttora in carica e della nomina del commissario nessuna traccia

Ma il Comune da chi è gestito? Dal neocommissario o da Stefano Zancanaro insieme agli assessori? L'interrogativo sorge inevitabilmente. Sì, perché sul sito, sino alla pubblicazione di questo post, alle 16,37, non c'è traccia della nomina del commissario prefettizio, il viceprefetto Attilio Maria Gabriele Carnabuci, ma quel che è peggio sindaco e assessori risultano tuttora in carica così come i consiglieri comunali. Insomma, stando al sito comunale, tutto è rimasto come prima, il tempo non è mai scorso, il commissario mai nominato, nonostante che si sia fisicamente insediato. Nessuno ha pensato di aggiornarlo e informare correttamente gli eventuali visitatori. Un'incredibile sbadataggine che dà la misura dell'attenzione che viene riservata ai cittadini e del modus operandi in municipio di chi avrebbe titolo di intervenire per aggiornare il sito.

BAREGGIO “Festa della Repubblica, ma in municipio sanno della ricorrenza?”

Il segretario della locale sezione del Partito democratico Matteo Braga trova deludente che l'amministrazione comunale non abbia invitato i consiglieri comunali, i rappresentanti dei cittadini, nelle celebrazione della festa della Repubblica.  Una "dimenticanza" che non gli è andata giù e in questa dichiarazione esprime il suo disappunto. La festa del 2 giugno è uno dei principali simboli che ci rappresenta come nazione. E’ la giornata celebrativa istituita per ricordare la nascita della Repubblica Italiana. E’ la festa di tutti gli italiani e nel rispetto delle disposizioni e del distanziamento pensiamo che fosse giusto invitare anche tutti i consiglieri comunali che rappresentano, come forze politiche democraticamente elette, l’espressione di noi cittadini. 

domenica 31 maggio 2020

BAREGGIO Sì del consiglio comunale alla variazione di bilancio che ha destinato risorse per far fronte agli effetti dell'emergenza sanitaria

Il punto più importante discusso nel consiglio comunale di venerdì 29 ha riguardato la seconda variazione di bilancio 2020. Una variazione che è valsa a impegnare risorse per aiutare famiglie, imprese e attività commerciali, oltre che finanziare interventi per migliorare la vivibilità e le strutture pubbliche. Le liste civiche Bareggio nel cuore (Ermes Garavaglia) e Gente di Bareggio (Raffaella Gambadoro) hanno chiesto al consiglio comunale l'approvazione della variazione.

CORNAREDO Da domani nuove riaperture e prescrizioni, ma le mascherine vanno indossate e non penzolanti da un orecchio o portate al braccio

Il sindaco Yuri Santagostino informa che sono state pubblicate due nuove ordinanze da Regione Lombardia. Entreranno in vigore da domani, lunedì 1° giugno, e dispongono  nuove prescrizioni per molte attività che si svolgono tutti i giorni. Dal  domani, 1° giugno, riapriranno: palestre, piscine, circoli culturali, parchi tematici e divertimento; sarà pure possibile svolgere sport all'aperto, ma solo se viene garantita la distanza di due metri. Le aree mercato non andranno più perimetrate e non ci saranno più gli ingressi contingentati. Dal 15 giugno toccherà ai servizi per infanzia e adolescenti, dai 3 ai 17 anni, e quindi anche alle attività estive e cinema. E' stato eliminato l'obbligo di mantenere la distanza di un metro in bar e ristoranti tra persone conviventi, mentre mentre rimane l'obbligo delle mascherine.

VITTUONE Festa della Repubblica senza corteo, ma con ritrovo al cippo degli "Alberi della Memoria" per rendere omaggio floreale ai patrioti vittuonesi

La tradizionale manifestazione "Alberi della Memoria", a cura della sezione "C. Chiappa" dell'Anpi Sedriano-Vittuone, Binario 8, Pro Loco e circolo Legambiente Vittuone, con corteo non si potrà svolgere nelle forme tradizionali a causa del Covid 19. Ma sarà ugualmente celebrata la festa della Repubblica, anche se la crisi amministrativa con il subentro proprio in questi giorni del commissario prefettizio ha creato la difficoltà tecnica di avere il patrocinio del Comune. Tuttavia gli organizzatori hanno comunque espletato tutte le richieste per effettuare la manifestazione in forma statica con i soli rappresentanti delle associazioni al cippo degli "Alberi della Memoria", antistante al cimitero, dove porteranno un omaggio floreale.

sabato 30 maggio 2020

CORNAREDO Covid-19, la situazione è in miglioramento: i contagiati scendono a 47 e guariti salgono a 114

L'emergenza sanitaria adesso sembra proprio in netto miglioramento. Infatti a Cornaredo continua a ridursi il numero delle persone che attualmente sono contagiate. "Ad oggi -afferma il sindaco Yuri Santagostino- vi sono 47 persone contagiate, 114 persone guarite e 12 decessi. Delle persone contagiate tre si trovano in strutture ospedaliere per ricevere le cure adeguate alla propria situazione. I dati a livello regionale rimangono stabili mentre rimaniamo in attesa dei nuovi provvedimenti per comprendere se vi saranno cambiamenti rispetto alla situazione attuale in merito a spostamenti fuori Regione e attività all′aperto.

venerdì 29 maggio 2020

CORNAREDO Orti comunali, da mercoledì 3 giugno accesso libero a tutti gli assegnatari

Orti comunali, si cambia. Da mercoledì 3 giugno l'accesso agli orti comunali sarà consentito a tutti gli assegnatari o a familiare/parente (una sola persona per orto), tutti i giorni con orario di ingresso e chiusura, dalle 8 alle 19. In tutti gli altri orari il cancello di ingresso rimarrà chiuso.  Intanto il Comune in un avviso ha indicato modalità di accesso e utilizzo dei lotti.
1) E’ consentito rimanere esclusivamente nel proprio appezzamento; non è consentito entrare in un altro orto. E' vietato qualunque tipo di assembramento. 
2) Fintanto che non si è giunti nel proprio orto è necessario indossare e tenere mascherina e guanti; gli stessi dovranno essere indossati all’uscita dall'orto. 

giovedì 28 maggio 2020

SEDRIANO Il Comune vuole fare cassa e mette in vendita 3 appartamenti per un valore di 379.000 euro

Le gestione degli alloggi è onerosa e potendo è meglio alienarli. Infatti il Comune ha messo in vendita 3 appartamenti con cantina e box di sua proprietà siti in via Livatino 1/a e 1/b. Si tratta di immobili pervenuti al patrimonio comunale in seguito a convenzione urbanistica sottoscritta il 27 settembre 2011 e a successivo atto di cessione gratuita di porzioni immobiliari siglato il 19 ottobre 2017. L'obiettivo è introitare, stando al valore di stima, 379.475 euro. Una somma di tutto rispetto per rimpinguare le finanze municipali Si tratta di appartamenti che in municipio considerano non strumentali all'esercizio delle funzioni istituzionali e quindi più conveniente vendere che tenerli in gestione. Gli alloggi sono i seguenti:

VITTUONE Ben 10 anni per rimediare a difetti e vizi costruttivi del centro sportivo "M. Bongiorno"

La società lottizzante non ha rimediato completamente alle difformità e ai vizi costruttivi del centro sportivo polifunzionale "Mike Bongiorno". Il che ha anche finito per  provocare il danneggiamento irreparabile della pavimentazione in listelli di legno, del parquet e della palestra fitness. Una situazione insostenibile, anche perché i lavori per la costruzione dell'impianto sono iniziati nel lontano 2009 e il collaudo a causa delle criticità riscontrate non è stato mai concluso. Da qui la necessità di intervenire con lavori urgenti di rimozione e sostituzione totale della pavimentazione nel locale fitness, con nuova pavimentazione in materiale anche differente, ma con caratteristiche tecniche comunque similari, al fine di garantire il completo utilizzo della palestra in piena sicurezza da parte degli utenti, eliminando le attuali criticità e disagi.

CORNAREDO Cade in via Matteotti e chiede al Comune un risarcimento di oltre 22.000 euro

Una caduta rischia di costare cara al Comune. Sì, perché Luisa M. l'ha citato in tribunale per farsi riconoscere un risarcimento di ben 21.737,01 euro, oltre alla rivalutazione monetaria e alle spese mediche sostenute per 296,84 euro. Una cifra non proprio trascurabile, anche per le casse municipale. La vicenda risale all'8 aprile 2015, quando la donna partecipando a una passeggiata di gruppo, percorrendo via Matteotti, all'altezza dell'accesso al motel Peralpa, è caduta a causa di una rivendicata insidia stradale, procurandosi il danno che ha quantificato nella somma indicata sopra. Non trovando un accordo bonario si è giunti inevitabilmente alla controversia davanti al Tribunale di Milano a seguito all'atto di citazione del 13 febbraio scorso. L'udienza si sarebbe dovuta tenere il 9 giugno prossimo, ma è stata nel frattempo posticipata al 17 novembre 2020. La compagnia assicurativa del Comune, ritenendo opportuno resistere alle pretese della controparte, ha dato incarico a propri legali per costituirsi nella vertenza e contestare le motivazioni addotte dalla donna e chiamare eventualmente terzi in causa al fine di tutelare al meglio  i propri interessi in sede di giudizio.

mercoledì 27 maggio 2020

VITTUONE Comune commissariato, la gestione affidata al viceprefetto Carnabuci sino a nuove elezioni

Il Comune da oggi è commissariato. Infatti il prefetto Renato Saccone, prendendo atto che il sindaco Stefano Zancanaro non ha ritirato le dimissioni entro i 20 giorni canonici (avrebbe dovuto farlo entro ieri avendo gettato la spugna il 6 maggio), ha di fatto sciolto il consiglio comunale e nominato il commissario che reggerà il municipio sino a nuove elezioni. Si tratta del viceprefetto Attilio Maria Gabriele Carnabuci. Toccherà dunque a lui gestire la provvisoria amministrazione dell’ente. Il suo primo atto è sicuramente quello di dotare il Comune del bilancio non essendo stato approvato dal consiglio comunale uscente, anche perché non è mai arrivato in aula. Un atto che sancisce la conclusione dell'amministrazione Zancanaro con un anno di anticipo sulla scadenza naturale della legislatura. Adesso la palla passa alle forze politiche in vista delle elezioni, che potrebbero tenersi in novembre, per decidere come organizzarsi. 

CORNAREDO Una nuova distribuzione di mascherine nel week end in quattro diversi punti del paese

Nuova distribuzione di mascherine alla cittadinanza. Il Comune informa che sabato 30 e domenica 31 maggio, dalle 9 alle 12,30, e dalle 15 alle 19, sarà effettuata una distribuzione di mascherine chirurgiche ai residenti a Cornaredo. I 4 punti di distribuzione, gestiti dal Gruppo Volontari di Protezione Civile e dalla Croce Verde Nord Ovest, sono i seguenti: 
- in Piazza Libertà (di fronte al municipio) 
- in via Sturzo (di fronte all′ingresso della scuola elementare) 
- in piazza Cascina Croce 
- in via Volta (nella sede della Croce Verde Nord Ovest) 
Sarà distribuita una mascherina per ciascun componente della famiglia. Le mascherine per l'intera famiglia potranno essere ritirate anche da uno solo dei componenti.

SEDRIANO "Il paradosso burlesco del question time: bisogna ricorrervi per sollecitare la giunta a dare risposte alla richiesta di modifica del regolamento"

Per avere notizie sul question time bisogna ricorrere al question time. Un incredibile paradosso, ma tant'è. Infatti, stando alla denuncia di Sinistra di Sedriano, così vanno le cose in paese. SdS segnala che nel lontano 13 aprile 2018 aveva proposto delle modifiche ad alcuni articoli del consiglio comunale per rendere il question time, introdotto con roboante enfasi dall'amministrazione Cipriani, più incisivo e utile. Ma da allora il silenzio più assordante. Nessun riscontro. Solo rimaste solo le Pec indirizzate agli uffici e a tutti i consiglieri. Tuttavia -annota ironica SdS- c'è una flebile traccia, una timidissima evidenza da parte del presidente del consiglio (24 luglio 2018) nella quale esprimeva la sua disponibilità ad esaminare le nostre proposte di modifica. Ed una successiva, da parte dell'assessore Alì, resa pubblica, tramite il canale Facebook, in cui affermava che le nostre proposte sarebbero 'state oggetto di esame nella commissione consiliare preposta'. Considerato il tempo trascorso (anni), ci chiediamo, a giusta ragione, se è stato smarrito quanto inviato o la commissione sia nel frattempo deceduta per inedia.