martedì 9 agosto 2022

CORNAREDO/SAN PIETRO ALL'OLMO La chiesa vecchia, scrigno di archeologia e storia, è aperta in agosto per visite guidate

Agosto è un'occasione per chi non è andato in vacanza o appena tornato per visitare la chiesa vecchia di San Pietro all’Olmo. A fare da guida ai visitatori è lo storico locale Graziano Vanzulli. La chiesa sarà visitabile, alle 15, domenica 14, lunedì 15 e domenica 28 agosto. Le visite guidate, a parte la circostanza, si svolgeranno sempre la seconda e quarta domenica di ogni mese fino a novembre. Non è necessaria la prenotazione. 
Per informazioni si può mandare una mail a cultura@comune.cornaredo.mi.it, oppure telefonare allo 02/93263203. La piccola chiesa di San Pietro all'Olmo si presenta come un edificio dalle linee molto semplici. In realtà al suo interno sono state scoperte una serie di stratificazioni archeologiche che, passando dal medioevo, arrivano fino ai resti di una villa romana, presumibilmente del II secolo a.C.

BAREGGIO Piazza Cavour con il logo delle associazioni sulle panchine rigenerate non è più uno spazio grigio e sbiadito, ma colorato che esprime gioia e voglia di intrattenimento

Rendere piazza Cavour più bella, più vivibile e fruibile era da sempre un "pallino" di Angelo Cozzi, il presidente del consiglio comunale.  E a vedere quel che giorno dopo giorno si sta materializzando in piazza il desiderio è divento realtà tangibile. Sì, oggi la piazza non è più un luogo grigio e triste, ma  vivo inondato com'è dai colori delle panchine rigenerate dalle associazioni che hanno aderito al progetto "Adotta una panchina". Infatti sinora nella piazza fanno bella vista 16 panchine ex novo, ma altre 3, a cura degli Alpini, stanno per essere posizionate. Certo che Cozzi non è da oggi che in cima ai suoi pensieri c'era la piazza calata in uno scenario innovativo. Infatti già al tempo in cui era sindaco Monica Gibillini si era speso per sistemare i quadrotti e fare della piazza uno spazio percorribile senza rischi di cadute, ma quando era tutto pronto per limarli non si è fatto più niente.

lunedì 8 agosto 2022

BAREGGIO "L'unica cosa che sanno fare è organizzare le feste, ma con i soldi dei cittadini. Intanto hanno bruciato risorse a iosa"

Marco Gibillini
In luglio il consiglio comunale è stata varata la quinta variazione di bilancio. Un modus operandi dell'amministrazione comunale che non è andato giù al gruppo Io amo Bareggio. Infatti con Marco Gibillini, assessore nella precedente giunta Lonati, ha parecchio da ridire. Qualcuno può pensare -afferma Gibillini- sia una variazione di poco conto se in sei mesi ce ne sono state cinque, in realtà parliamo di un incremento di oltre 940.000 euro su un bilancio di 15 milioni, 6% in una sola variazione. Da notare che 740.000 euro arrivano dai risparmi comunali degli anni precedenti. Parliamo di un terzo dell’addizionale Irpef raccolta in un anno. Non si tratta di giroconti di spese, sono stati presi i risparmi che avevamo in “banca“ per pagare le spese correnti. Molte delle voci che sono state toccate sono più che raddoppiate. Il totale delle voci, escludendo quelle tecniche sono passati da 1,5 milioni a 2,4 milioni, il 10% del bilancio è stato incrementato del 60%. O abbiamo amministratori poco precisi oppure hanno sottostimato spese conosciute per poter quadrare i conti e inserire tutte le attività ricreative liberamente.

domenica 7 agosto 2022

CORNAREDO La comunità pastorale saluta don Fabio Turba che si appresta a lasciare parrocchia


Don Fabio Turba
La comunità pastorale Santi Apostoli si prepara a salutare monsignor Fabio Turba, che è entrato nel mese conclusivo del suo ministero a Cornaredo e a San Pietro all'Olmo. Ecco come. La data ufficiale di inizio del suo nuovo ministero è il 1° settembre, anche se di fatto resterà alcune settimane in più per via del suo trasloco e di quello del suo predecessore a Tradate. Allo stesso modo, il nuovo parroco don Danilo Dorini arriverà tra noi nella seconda metà di settembre. Le comunità parrocchiali celebreranno il saluto e il ringraziamento a don Fabio nel primo fine settimana di settembre, in occasione della festa del paese, con questo programma:

venerdì 5 agosto 2022

VITTUONE “La maggioranza se la canta e se la suona…”

Lo scontro fra maggioranza e opposizione s’inasprisce, sale di tono. Il che Infatti l’ultima seduta è andata in scena una puntata non proprio da clima balneare. Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega in questa nota non sono teneri. E attaccano duramente. Il consiglio comunale dovrebbe essere momento di confronto non strumento del Pd per attaccare le opposizioni. Nell’ultimo consiglio comunale abbiamo assistito ad un monologo del presidente del consiglio che, non rispettando il suo ruolo istituzionale, ha utilizzato la sua carica per attaccare le minoranze in risposta ad articoli comparsi sulla stampa. È inaccettabile questo comportamento! Se il presidente del consiglio vuole rispondere ad articoli di stampa risponda sui giornali non nelle sedi istituzionali dove dovrebbe comportarsi in modo imparziale per il ruolo che svolge.

giovedì 4 agosto 2022

VITTUONE Basta con le lunghe attese per il rilascio della carta d’identità elettronica: ora i ritardi sono nettamente ridotti

Rinnovate la carta d’identità? Basta con i tempi lunghi, ora i tempi sono molto ridotti. Infatti gli uffici comunali sono riusciti a recuperare i ritardi. L’annoso problema determinatosi nel corso degli anni in alcuni settori e servizi, a causa sia di organici ridotti (cui si è posto in buona parte rimedio, con nuove assunzioni, solo a partire dallo scorso anno) che della pandemia è dunque in via di superamento. Le criticità sono da ascrivere anche al fatto nell’ultimo decennio Vittuone ha visto cadere prima della scadenza naturale entrambe le amministrazioni comunali che si sono succedute alla guida del paese, una specie di record negativo che sicuramente non ha fatto bene alla gestione del Comune. Tra i settori che hanno segnalato, a partire dalla fine del 2020, dopo i periodi di lockdown e di inizio pandemia, una situazione di arretrato e di attesa, vi erano i servizi demografici, in particolare per quanto riguarda il rilascio di CIE (Carta d’identità elettronica).

mercoledì 3 agosto 2022

BAREGGIO “Non si fa certo il bene delle associazioni cittadine organizzando, in piazza, due eventi in contemporanea...”

Fare feste è bello e divertente. Ma se poi si organizzano due per volta e per di più in concomitanza non è una grande idea. Anzi appare una scelta stonata e incomprensibile a sentire Tommaso Luè, che non le manda a dire all’amministrazione Colombo, che con il vicesindaco Roberto Paietta ha organizzato eventi a grande richiesta popolare. “Mi sarei aspettato -afferma Luè- più attenzione per le associazioni sportive di Bareggio. La festa dello sport è un momento molto bello, aperto e condiviso ormai da anni. Il fatto che l’amministrazione comunale faccia un evento in contemporanea in piazza lo stesso giorno, è semplicemente incomprensibile. Si sa da tempo della festa dello sport, soprattutto le date. Spiace perché le associazioni avrebbero bisogno di supporto il più possibile, visto soprattutto il periodo passato di pandemia che hanno superato.

CORNAREDO "Ma si può consumare il verde del parco di via San Siro per far posto a una 'palestra' all'aperto?"

Lo sky fitness nel parco di via San Siro? Un'idea, a dar retta alla Lista civica, non proprio lungimirante, poiché si consuma un'altra porzione di area verde per far posto a una "palestra" all'aperto. E poi il costo non è trascurabile: 45.000 euro a cui si aggiungeranno altri in futuro.  "Mettere un altra piastra scaldante -afferma Ernesto Galli (Lista civica)-, come peraltro già fatto nel parco, non è una scelta condivisibile. Il bel parco di via San Siro a pezzo a pezzo viene frammentato e ridotto nella sua salutare funzione e nel verde pubblico. Non si capisce la logica di 'destinare' danaro pubblico per cementare aree verdi in un parco pubblico in un momento storico cosi pericoloso dal punto di vista climatico. No si capisce proprio questa decisione dell'amministrazione comunale. Cosa centra una 'palestra...' in un parco, non basta avere la possibilità di camminare, respirare e correre nel verde?

martedì 2 agosto 2022

BAREGGIO Con la startup Giraskuola le persone che vivono nello stesso territorio possono entrare in contatto per vendere, acquistare, scambiare, prestare e regalare libri di testo usati e materiale scolastico

Roberto Pirota
L’amministrazione comunale  ha aderito a Giraskuola, la piattaforma online per lo scambio di libri e materiale scolastico. Un'iniziativa che garantisce un doppio vantaggio:  fa risparmiare sull'acquisto dei libri e protegge l’ambiente.  Giraskuola è una startup innovativa che mette in contatto in maniera gratuita persone che vivono nello stesso territorio per vendere, acquistare, scambiare, prestare e regalare libri di testo usati e materiale per ogni ordine di scuola. “Un servizio utile, ecologico e virtuoso che permette alle famiglie di risparmiare sul costo dei libri e del materiale scolastico, riducendo inoltre lo spreco e promuovendo la cultura del riuso” spiega l’assessore alla pubblica istruzione Roberto Pirota, che ha inserito il progetto nel piano per il diritto allo studio.

domenica 31 luglio 2022

BAREGGIO Gestione della mensa scolastica, si va verso la proroga

Il 2 settembre prossimo scadrà il contratto della ristorazione scolastica. Il servizio (mensa delle scuole di Bareggio e San Martino, pasti per il nido comunale e a domicilio per gli anziani) è assicurato dalla società Gemeaz Elior Spa (ora Elior Ristorazione Spa). Il contratto sarebbe dovuto scadere il 31 marzo, ma è stato rideterminato dal Comune il 2 settembre per via delle sospensioni del servizio causate dalla pandemia da Covid-19. Tra novembre e dicembre 2021 nel bilancio comunale sono stati stanziati 20.000 euro per progettare il nuovo bando e sostenere le spese di pubblicazione dello stesso. «Approssimandosi la scadenza del contratto in essere -afferma il consigliere comunale Monica Gibillini (Lista civica Bareggio 2013per ricevere maggiori informazioni ho presentato un’interrogazione al sindaco. In particolare, con l’interrogazione si chiede di conoscere quali sono gli indirizzi resi dalla giunta comunale sul nuovo servizio, come è stata coinvolta la commissione mensa tenuto conto che il regolamento per il funzionamento della stessa prevede un ruolo consultivo della stessa sulla definizione del progetto messo a gara nonché le tempistiche ipotizzate per conoscere chi sarà il nuovo gestore del servizio.

sabato 30 luglio 2022

VITTUONE Il Comune è tornato finalmente in possesso del centro "M. Bongiorno": chiusa la controversia, ma per riaprire il palazzetto bisogna prima eseguire la manutenzione

C'è voluto, ma alla fine la giunta è riuscita a centrare l'obiettivo. Infatti, dopo oltre un anno e mezzo d’incontri di mediazione legale, ieri mattina, 29 luglio, si è tenuto l’ultimo e definitivo atto della controversia con Sport Active S.r.l., Società Sportiva Dilettantistica concessionaria del centro sportivo di proprietà comunale, comprensivo di piscina, palestra e campo da basket con tribune. L’accordo di transazione, firmato da entrambe le parti in presenza dei rispettivi legali, ha permesso la restituzione di tutte le chiavi d’accesso e di utilizzo della struttura al Comune, dopo dovuto sopralluogo della stessa insieme al responsabile dell'ufficio tecnico comunale. Con la stipula dell’accordo, il Comune s’impegna al pagamento di un rimborso spese di 70 mila euro verso Sport Active, rispetto alle centinaia di migliaia di euro pretese dalla controparte, anche dopo la cessazione dell’attività, avvenuta in maniera definitiva il 26 agosto 2021.

venerdì 29 luglio 2022

VITTUONE “La maggioranza targata Pd parla tanto di democrazia, ma poi si nega al confronto sulla situazione della banda musicale”

Stasera, venerdì 29, è in programma il consiglio comunale, ma all’ordine del giorno (Odg) non è iscritta l’interrogazione presentata dalle opposizioni inerente il Corpo musicale “G. Verdi”. Troppo per non suscitare le ire del centro destra (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia) che in questa nota che ricevo e pubblico esprime sdegno e amarezza per il modus operandi dell’amministrazione Bonfadini. L’interrogazione è stata presentata entro i termini e per regolamento andava inserita all’Odg del primo consiglio comunale utile. Quando è stato fatto presente al presidente del consiglio la mancanza la risposta è stata che era troppo tardi. Il troppo tardi non lo si stabilisce in base a delle sensazioni, ma in base al regolamento del consiglio comunale dove indica che le interpellanze devono essere trasmesse al sindaco che le invia al presidente del consiglio comunale per l’iscrizione nell’ordine del giorno della prima seduta utile del consiglio comunale.

BAREGGIO L'assessore Bonomo: "Il progetto "Giovani Smart", finanziato dalla Regione con 40.000 euro, valorizza il talento dei ragazzi del territorio"

Il progetto presentato per il bando regionale “Giovani Smart” è  tra quelli finanziati. Da Regione Lombardia arriverà dunque un contributo di 40.000 euro per “Bareggionauti. In viaggio alla ricerca di parole, suoni e partecipazione”. Una bella notizia per l’amministrazione comunale guidata da Linda Colombo e per i giovani di Bareggio. “Il progetto -spiega l’assessore al Welfare Mimmo Bonomo- prevede una serie di azioni per coinvolgere i giovani del territorio valorizzando il loro talento e le loro inclinazioni: laboratori artistici di teatro, musica e street/web art, un percorso legato alla cinematografia, interventi formativi sugli strumenti multimediali/web e comunicazione, nonché attività di orientamento al lavoro/formazione dei giovani più fragili”.

giovedì 28 luglio 2022

SEDRIANO "Ma non dicevate in campagna elettorale che le scuole erano meravigliose, mentre adesso le trovate improvvisamente degradate?"

Se l'obiettivo dei consiglieri Donatella BariniElisabetta FistadMassimiliana Marazzini e Alfredo Celeste, chiedendo il consiglio comunale aperto, era quello di mettere sotto i riflettori dell'opinione pubblica lo stato delle scuole cittadine e segnatamente del plesso "L. Pirandello" ci sono riusciti pienamente. Ma anche a mettere in evidenza le incongruenze, le contraddizioni e le capriole dell'amministrazione Re. In apertura di seduta il consigliere Fistad ha sottolineato che la richiesta del consiglio comunale aperto è nata dall'esigenza di un confronto fra minoranza, maggioranza e cittadini. Dopodiché ha invitato l'amministrazione comunale a fare chiarezza sullo stato delle scuole, poiché in campagna elettorale aveva detto una cosa e ora dice un'altra. 

VITTUONE Svolgere adesso la "notte bianca"? No, meglio a settembre quando il clima più fresco consentirà una maggiore partecipazione

Le lamentele sono andate in scena più sul web che in paese per il mancato sostegno dell’amministrazione comunale alla proposta di “Notte bianca” avanzata dai commercianti vittuonesi. Il no del Comune non è scaturito da qualche capriccio, ma dal fatto che essendo molto impegnato, anche economicamente, a ricercare soluzioni alle varie problematiche ereditate dallo scorso decennio, non è in grado di dare un adeguato sostegno finanziario all’iniziativa, per renderla più efficace e partecipata. L'amministrazione comunale nella nota che ha inviato ai commercianti ha peraltro sottolineato che “ogni privata iniziativa, singola o in collaborazione con altri operatori economici, rimane possibile e benvoluta, sia per gli esercizi del centro sia per quelli più periferici”.

BAREGGIO Scuola materna parrocchiale, nuova convenzione e 42.000 euro annui di contributo

L’amministrazione comunale rinnova la convenzione con la scuola dell’infanzia parrocchiale Don Severino Fracassi. Il nuovo documento verrà approvato durante il consiglio comunale di stasera e avrà validità per il triennio scolastico 2022-2025. Il Comune corrisponderà alla scuola materna paritaria un contributo di 42.000 euro per ogni anno scolastico finalizzato al contenimento dei costi a carico delle famiglie e al buon funzionamento dell’istituto. Il Comune partecipa inoltre alla “rete” dei servizi socio sanitari territoriali finalizzati all'inclusione scolastica dei bambini diversamente abili e si impegna anche a fornire agli utenti della Don Fracassi il servizio di trasporto scolastico alle stesse condizioni della scuola dell’infanzia statale.

mercoledì 27 luglio 2022

BAREGGIO Piazza Cavour, dopo la tempesta d'acqua di ieri sera, si è trasformata in un lago

Foto di Giancarlo Lonati
La bomba d'acqua che si è abbattuta ieri sera su Bareggio ha trasformato piazza Cavour in una sorta di lago. Certo non ci si aspettava che, dopo il rifacimento della rete fognaria in via Dalla Chiesa e in via IV Novembre con tubi a diametro maggiorato non accadessero più allagamenti, ma così non è stato. L'acqua per la sua eccezionalità non è stata assorbita dalla fognatura, ma è rifluita sulle strade e poi è deflagrata verso la piazza. Gli allagamenti di piazza Cavour non sono un fenomeno di oggi, ma stavolta è stato più che abnorme. La piazza, sorgendo sin dall'origine in una conca, non ha la pendenza giusta per far sì che l'acqua si disperda e non procuri criticità.

SEDRIANO "Ma la sicurezza interessa i nostri amministratori? Certo è che sinora, pur aderendo al patto locale, non ha partecipato ad alcun pattugliamento"

"Ma a che gioco sta giocando l'amministrazione Re? Prima aderisce al patto locale di sicurezza e poi, almeno sinora, si è disinteressata tanto che i nostri agenti non hanno partecipato a nessun pattugliamento. Non è un approccio serio e coerente con gli impegni presi. Certo, è vero, che il sindaco Re in qualche riunione ha manifestato riserve sul progetto, ma nessuno l'ha obbligato ad aderire. Un modo assurdo di comportarsi che non fa onore né a lui né all'assessore alla sicurezza Rigo. Se l'intento è autosabotare il servizio, facciano pure". L'ex vicesindaco Adelio Pivetta (Lega) è molto critico sul modus operandi dell'amministrazione comunale che non è, dal suo punto di vista, in linea con gli obblighi una volta approvata la convenzione. Non è tutto. "Lo sconcerto non finisce qui -aggiunge Pivetta-, poiché né amministratori né tantomeno il comandante della polizia locale hanno presenziato il 9 luglio, a Magenta,  al via del servizio di monitoraggio delle aree a rischio del territorio (Smart).

CORNAREDO Il poeta cornaredese Gianfranco Brusasca scrive una lettera aperta di pubblica condivisione a don Fabio Turba

Gianfranco Brusasca
Il poeta cornaredese Gianfranco Brusasca ha voluto scrivere una lettera aperta di pubblica condivisione a monsignor Fabio Turba, che presto lascerà la comunità per trasferirsi altrove.
("Abstract tratto dalla comunicazione di Mons. Fabio Turba pubblicata venerdì 22 luglio 2022 da “Stataleforum").  "Quando il 9 novembre 2008 feci il mio ingresso come
Don Fabio Turba
parroco di Cornaredo iniziai con una processione partendo dalla chiesa di Sant'Apollinare, dirigendomi alla Chiesa parrocchiale. Rimasi stupito della Chiesa di Sant’Apollinare per la bellezza degli affreschi da poco restaurati, ma anche perplesso per quella grotta… Tutelare l'arte per una comunità cristiana non vuol dire solo preservare l'identità e la memoria storica del nostro paese, ma in questo caso, come per il restauro della Chiesa di Cascina Croce e dell’Organo Aletti, pure cofinanziati dalla Regione, può dar vita alla promozione di un modello virtuoso di gestione, tutela e valorizzazione di un unico grande valore, di cui oggi dobbiamo essere orgogliosi portavoce: la bellezza, appunto!

lunedì 25 luglio 2022

BAREGGIO "Perché si è atteso ben 4 anni e per di più alla vigilia delle elezioni comunali prima di riqualificare strade e parchi?"

Va bene sistemare la rete stradale, ma si sarebbe potuto fare molto prima e non far passare ben 4 anni per decidersi ad agire. La Lista civica Bareggio 2013 è molto critica con l'amministrazione Colombo che ha atteso strategicamente per scopi elettorali la fine della legislatura per fare quello che poteva fare molto prima. «La maggioranza si è decisa a “mettere mano al portafoglio” in maniera significativa per asfaltare le strade e intervenire su alcuni parchi di Bareggio e San Martino», commenta Max Ravelli della Lista Civica Bareggio2013. Non tutti i cittadini sanno che dal 2018 il Comune ha avuto a disposizione oltre 5 milioni di euro di avanzo di bilancio spendibile per spese per investimenti. «Fino ad allora, infatti -osserva il consigliere Monica Gibillini- (Lista civica Bareggio 2013) i vincoli delle leggi statali impedivano al Comune di usare parte delle sue entrate per investimenti (lavori su strade, scuole, palestre e parchi). Lo Stato obbligava il Comune a conservare le risorse per ridurre il proprio debito oppure accantonarle nel bilancio come garanzia per l’elevato indebitamento statale. Tra il 2009 e il 2017 il Comune ha, infatti, estinto anticipatamente 12 milioni di euro di mutui contratti fino al 2008 per strade, scuole, parchi e cimitero.