martedì 31 gennaio 2017

BAREGGIO Disco rosso della giunta Lonati alla comunità alloggio "Dopo di noi" e alla riqualificazione del centro cittadino


  La giunta Lonati ha respinto le osservazioni della consigliera comunale Monica Gibillini (Bareggio 2013) volte a inserire nell'elenco dei lavori pubblici 2017 la realizzazione della comunità alloggio "Dopo di noi" e la riqualificazione del centro cittadino.  Secondo la giunta la proposta per mettere mano al progetto "Dopo di noi" non è accoglibile in quanto per poter stabilire compiutamente la natura e i costi che derivano dalla realizzazione della struttura, risulta necessario approvare un piano finanziario di dettaglio che includa oltre ai costi di realizzazione, anche i costi di gestione e manutenzione dell’opera, a oggi non ancora definiti.
Non migliore sorta è toccata alla riqualificazione del centro. Il motivo? La priorità dell’amministrazione comunale in questo momento è rispondere alle esigenze di ridurre i consumi energetici della scuola primaria di San Martino e di migliorare il confort abitativo per i giovani alunni della scuola. Disco rosso alle due proposte che avrebbero dato risposta ai bisogni della comunità. Il “Dopo di Noi", stando all'osservazione di Gibillini,  avrebbe permesso di proseguire nelle attività che consentano da un lato di finanziare la realizzazione attraverso il leasing in costruendo e dall’altro lato di affrontare i costi gestionali ottimizzando la spesa, che già oggi il Comune sostiene per la compartecipazione alle spese delle famiglie sia per le rette delle strutture residenziali sia per quelle dei centri diurni dei propri cittadini portatori di disabilità. Il progetto per riqualificare il centro cittadino, secondo Gibillini, si sarebbe potuto finanziare attraverso oneri e rinviando ad anni successivi parte degli interventi di ristrutturazione della scuola di San Martino così da rispondere ai bisogni della città.


 

Nessun commento :

Posta un commento