sabato 13 luglio 2019

BAREGGIO Sicurezza e propaganda, l'affondo del Pd: "In municipio sono sempre in campagna elettorale, utilizzano i vigili solo per fare scena"

Tina Ciceri
"All'amministrazione comunale e segnatamente al vicesindaco Lorenzo Paietta interessa solo che la polizia locale si faccia vedere in giro e con la sua presenza dia l'impressione che tutto è sotto controllo. La verità è che sono ancora in campagna elettorale, nonostante si trovino al governo da un anno e passa". Duro durissimo il gruppo consiliare democratico (Tina Ciceri e Giancarlo Lonati) con l'amministrazione Colombo, rea ai suoi occhi di utilizzare pretestuosamente la sicurezza per nascondere tutte le sue inefficienze e carenze. "Obbligano i vigili a fare turni massacranti -chiosa il gruppo consiliare dem- per far vedere che il territorio è sorvegliato costantemente, ma non è così. A loro importa solo che la gente veda gli agenti in servizio al di là dell'efficacia operativa per proiettare un'immagine di ordine e sicurezza. Basti pensare che su 8 vigili (oltre 2 ufficiale e il comandante) solo 4 possono restare in servizio sino alle 24, mentre gli altri 4 avvalendosi della normativa sulle tutele soltanto fino alle 22. Si capisce da questo dettaglio che alla giunta Colombo importa l'immagine e non già l'efficacia dell'attività".
Non è tutto. "Il risultato di questo modus operandi -puntualizza il gruppo- è che i vigili cercano attraverso la mobilità di andare altrove e curiosamente nessuno vuole venire a Bareggio. Inoltre per la durata del progetto estivo su 18 turni ben 14 volte il comando resta chiuso al pomeriggio. Se questa è efficienza stiamo freschi... Ma, a parte questo, l'amministrazione comunale farebbe meglio a indirizzare la polizia locale ad azioni di contrasto allo spaccio di droga, che è un fenomeno in crescita".

Nessun commento :

Posta un commento