giovedì 18 luglio 2019

CORNAREDO I ragazzi del consiglio comunale baby a Palermo per partecipare alle commemorazioni di Borsellino

Il consiglio comunale baby alle commemorazioni della strage di via D'Amelio dove trovarono la morte il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta. Infatti domani, venerdì 20, sette componenti del consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze  (Ccrr) parteciperanno alle manifestazioni per rendere omaggio alla memoria del giudice. A invitare i ragazzi è stato Salvatore Borsellino, fratello di Paolo, che li aveva conosciuti in occasione di incontro pubblico sul tema "Resilienza, non cadere nell'indifferenza" tenutosi il 30 gennaio scorso proprio a Cornaredo, alla Filanda. In quella occasione era stato proiettato un video realizzato direttamente dai ragazzi del Ccrr, con immagini di repertorio e riflessioni sulla strage di Pizzolungo del 1985, giungendo al maxiprocesso e alla sentenza del 30 gennaio 1992.
La scelta di questa data costituiva la volontà di rendere attiva la memoria, come ha sottolineato lo scrittore Marco Balzano, ospite della serata, proprio su un fatto nel quale la giustizia ha trionfato sulla mafia. Ma, complice l'incontro, si è creata una spontanea collaborazione tra Borsellino, gli educatori e  i ragazzi del Ccrr di Cornaredo. È stato così possibile costruire un percorso culturale in grado di andare ben oltre l’evento commemorativo organizzando, insieme, il viaggio a Palermo. I ragazzi, accompagnati dagli educatori dalla coop sociale Koinè, che sono già nel capoluogo siciliano, sono partiti da Cornaredo in minicar per raggiungere Genova e da qui in nave Palermo dove domani parteciperanno alla commemorazione del giudice, ucciso dalla mafia il 20 luglio 1992. Torneranno domenica 21. Un'esperienza che lascerà una traccia indimenticabile nel cuore e nella mente dei ragazzi.

Nessun commento :

Posta un commento