mercoledì 12 febbraio 2020

BAREGGIO "Che ci vuole a intitolare la scuola d'infanzia di via Gallina a Rita Levi Montalcini?"


Rita Levi Montalcini
Ieri si è celebrata la Giornata mondiale delle donne e delle ragazze nella scienza. La giornata, secondo Tommaso Lué (Italia Viva), sarebbe tornata a puntino per ricordare una grande donna come Rita Levi Montalcini. Ma anche per ricordare che è tempo di intitolare alla scienziata la scuola d’infanzia di via Gallina. E in questa nota che ricevo e pubblico rilancia la proposta di intestare alla Montalcini la scuola d'infanzia. A che punto siamo per intitolare la scuola alla grandissima Rita Levi Montalcini? Negli anni Cinquanta scoprì e identificò il fattore di accrescimento della fibra nervosa. Una scoperta che gli fece vincere il premio Nobel per la medicina nel 1986. Accademica, neurologa e dal 2001 diventò senatrice a vita. Una donna di un valore pazzesco, immenso. Dovremmo essere tutti uniti su questo nome e andare fieri per quanto abbia dato al nostro Paese in termini di intelligenza, di cultura, di scoperta. Qualche mese fa il tema fu messo all’ordine del giorno da parte dell’amministrazione. Oggi sembra lasciato nel dimenticatoio, chiuso nel cassetto abbandonato chissà per quanto tempo ancora.
La scuola d’infanzia ancora oggi è senza nome e ci vanno un sacco di bambini di Bareggio con le proprie famiglie. Rita Levi Montalcini è stata una donna grandiosa per l’Italia e allora ci domandiamo: cosa stiamo aspettando. Pensiamo che questo nome sia un valore per la nostra comunità, un nome da cui prendere esempio e di cui andare orgogliosi. Un nome su cui tutte le famiglie e gli insegnanti si troveranno sicuramente d’accordo e andranno fieri. Attenderemo novità in merito e ci auguriamo che la scuola d’infanzia di via Gallina venga intitolata a Rita Levi Montalcini al più presto possibile, così che quella scuola abbia finalmente un nome. Un nome di valore inestimabile. “Ho perso un po’ la vista, molto l’udito. Ma penso più adesso di quando avevo 20 anni. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente”. Parole della stessa Rita Levi Montalcini.


Nessun commento :

Posta un commento