Visualizzazione post con etichetta amministrazione pentastellata. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta amministrazione pentastellata. Mostra tutti i post

giovedì 10 gennaio 2019

SEDRIANO "Cava Bottoni, accertamenti sulla salubrità delle acque? quando mai"

La cava Bottoni? La grande dimenticata. Sì, secondo Sinistra di Sedriano, gli amministratori pentastellati si sono completamente scordati della cava Bottoni presi come sono da potature delle alberature cittadine sui generis. Eppure la riqualificazione dell'area della cava (35.000 mq circa) è costata circa mezzo milione di euro e nel 2012 presa in carico dal Comune diventando così un bene collettivo. La stranezza, stando a SdS,  è che nessuno voglia occuparsi di questa vasta area a verde e men che meno gli attuali amministratori che peraltro neppure nel loro programma elettorale il tema era presente. Adesso SdS, complice l'avvio dei lavori per il gli orti urbani, punta i riflettori sulla salubrità della sue acque e chiede conto, anche sulla scorta di vecchie analisi, qual è oggi lo stato di salute della cava. 

giovedì 16 marzo 2017

SEDRIANO Patané (Forza Italia) beffardo con l'amministrazione pentastellata: "Altro che far ripartire Sedriano, qui è tutto fermo e la notte è ancora buia"

Danilo Patané
Ricevo e pubblico questa nota del coordinatore azzurro Danilo Patané sulle ultime vicende politico-amministrative che, a suo giudizio, dimostrano la pochezza degli amministratori pentastellati. 
A che punto è la notte? Fonda, se si guarda a questa amministrazione che ormai imperversa da troppo tempo a Sedriano. Proviamo a catalogare alcune recenti magre figure della (Grillo dixit) "lodata" amministrazione a 5 Stelle:
1) Partiamo dal comunicato stampa di alcuni mesi fa tramite il quale l'amministrazione "rimprovera" bonariamente i cittadini per il fatto di non dare sufficiente apprezzamento e partecipazione ad alcune iniziative comunali, peraltro fallite miseramente.
2) Passiamo alla gestione scriteriata del fuoco di Sant'Antonio, sbagliano tutto e poi riversano la responsabilità in capo a chi li aveva avvisati dell'errore ed i costi li pagano i cittadini di Sedriano.