Visualizzazione post con etichetta pd bareggio. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta pd bareggio. Mostra tutti i post

mercoledì 20 novembre 2019

BAREGGIO "Bravo Lorenzo per come hai traghettato e rilanciato il Pd sino a oggi"


Mancano pochi giorni al congresso del Partito democratico di Bareggio. E i giovani che ne fanno parte desiderano ringraziare Lorenzo Zanzottera per come ha traghettato il gruppo fino ad oggi. Ecco le loro parole. Ha ereditato il partito in seguito ad una scissione, quando in molti speravano in una nostra divisione interna. In quel momento lui ha posto le basi per il rilancio del partito, mettendo in moto quel rinnovamento che alcuni prima di lui avevano solo perso tempo ad annunciare e autocelebrare. Il cuore di questa svolta è stato il cambiamento totale di prospettive, di chi ha rinunciato alla celebrazione di sé stesso, per favorire un’azione corale in cui nessuno potesse sentirsi escluso. 

lunedì 15 luglio 2019

BAREGGIO Sicurezza e chiacchiere da bar, Paietta infuriato: "Si vede che l'ex sindaco Lonati e la consigliera Ciceri parlano tanto per parlare"

Lorenzo Paietta
Sicurezza, è guerra fra il vicesindaco leghista Lorenzo Paietta e il gruppo consiliare democratico. Sì, il vicesindaco non ci sta alla presa di posizione dei consiglieri Giancarlo Lonati e Tina Ciceri e passa risoluto alla controffensiva. Secondo  lui le affermazioni dei due consiglieri sono destituite di fondamento, anzi, a suo dire, false. "E' incredibile la sequela di falsità -afferma Paietta- raccontate dal Partito democratico sulla sicurezza unicamente per gettare fumo negli occhi ai cittadini di Bareggio e per distogliere l'attenzione sul fatto che, ancora una volta, stiamo facendo tutto quello che non hanno fatto loro. Il Pd dice che è sbagliato chiudere il comando al pubblico nei giorni in cui si svolgono i turni serali. E' falso: gli orari di ricevimento restano inalterati perché i serali sono stati programmati nei giorni in cui il comando è comunque chiuso. Il Pd dice che è sbagliato lasciare scoperto il paese nelle ore pomeridiane per coprire quelle serali. E' falso: non lasciamo scoperte le ore pomeridiane perché sono in servizio i carabinieri, con più uomini a disposizione rispetto a quelli che hanno di sera.

mercoledì 20 febbraio 2019

BAREGGIO Lué (Pd) : "La Regione taglia i costi deducibili delle case di riposo e delle residenze per disabili e Silvia Scurati non fa una piega"

Tommaso Lué
"La Regione taglia i costi deducibili delle case di riposo e delle residenze per disabili e Silvia Scurati (Lega) tace". Non ha peli sulla lingua Tommaso Lué, segretario cittadino del Partito democratico.  E si chiede come mai la consigliera regionale bareggese Scurati non dica nulla sul tema. "Il taglio dei costi deducibili -afferma Lué-  è un ulteriore danno per 70mila famiglie lombarde, che fino a ieri potevano recuperare con la dichiarazione dei redditi fino a 3000 euro e ora si vedono ridotta questa cifra addirittura in alcuni casi del 70%, è pazzesco. Ringrazio il grande lavoro e contributo che sta dando in Regione Lombardia il consigliere regionale Carlo Borghetti. Mi domando -continua Lué, perché la consigliera Scurati non ci racconta queste situazioni? Noi siamo lombardi, vogliamo essere aggiornati su queste cose, ci sono famiglie che vogliono risposte, anche qui a Bareggio. È tempo la che giunta Fontana capisca i problemi delle persone, che inverta la marcia.

domenica 3 febbraio 2019

BAREGGIO Stampa e politica, Lué (Pd): "La libertà di stampa è un valore che tiene alta la democrazia di un Paese".

Tommaso Lué
Non sono andate già a Tommaso Lué, segretario del circolo del Partito democratico, le parole dal consigliere comunale Giuseppe Sisti (Lega) per un articolo apparso sulla stampa locale, che, a suo giudizio, sono inammissibili. "Le parole -afferma Lué- pronunciate dal consigliere comunale Giuseppe Sisti sono inaccettabili. Sono in difficoltà e quando si arriva agli insulti e alle minacce significa che non ci sono contenuti. Siamo vicini all’intera redazione di Altomilanese che lavora per far luce sulle spese che questa amministrazione sta facendo con i soldi dei cittadini. Quando si ha una carica pubblica -continua Lué- è vergognoso insultare e minacciare in questo modo i giornalisti. Capiamo che alla Lega e al consigliere comunale Sisti la verità faccia male, ma il giornale sta facendo luce, per i cittadini di Bareggio, su come vengono usati i soldi pubblici.

giovedì 17 gennaio 2019

BAREGGIO "Il Pd non s'è accorto che a Bareggio il vento è cambiato..."

Linda Colombo
Nico Beltramello
Il sindaco Linda Colombo e l'assessore  Nico Beltramello respingono risoluti le critiche sollevate da segretario (Tommaso Luè) e vicesegretario (Lorenzo Zanzottera) del Partito democratico sull'aumento della Tari e gli investimenti. E in questa nota che ricevo e pubblico replicano alle loro esternazioni che trovano del tutto infondate e mistificatorie. La nostra linea è quella di lasciar parlare i fatti, evitando di rispondere ai continui attacchi di una parte della minoranza che, da quando non è più al governo, sembra avere trovato come per magia tutte le soluzioni ai problemi che per decenni non è stata in grado di risolvere. Ma di fronte a certe falsità oggettive riteniamo doveroso rispondere perché è giusto che i cittadini sappiano la verità. Il segretario del Pd ci accusa di avere aumentato la Tari (tariffa rifiuti) del 4% per i privati e dell'8% per i commercianti. L'adeguamento (stiamo parlando di circa 3 euro all'anno per una famiglia di quattro persone, queste sono le cifre reali) non è dipeso da noi, in quanto la Tari segue un suo piano finanziario: tutti i costi relativi a smaltimento, trasporto e raccolta dei rifiuti devono essere coperti dalla tariffa.

mercoledì 16 gennaio 2019

BAREGGIO Pd alla guerra: "La Tari aumenterà del 4% per le famiglie e dell'8% per i commercianti, ma la giunta Colombo si compiace a spendere e spandere per cose inutili"

Lorenzo Zanzottera e Tommaso Luè
La nuova segreteria del circolo democratico spara ad alzo zero sull'amministrazione Colombo. Infatti trova che in municipio si spende per cose non proprio prioritarie, mentre si aumenta allegramente la Tari e non s'investe per migliorare  vivibilità, strade, scuole, cultura  e quant'altro. Troppo per non pungolare gli amministratori a occuparsi meglio della comunità. "L’amministrazione comunale -attacca il segretario cittadino del Tommaso Luè- deve capire che è stata votata per fare il bene dei cittadini e il meglio per questa comunità. Le spese che stanno applicando sono folli, dai 100.000 euro nelle attrezzature dei grandi eventi agli 11.248 euro in lavagne per la giunta comunale, è ridicolo. I cittadini devono sapere che la Tari aumenterà del 4% per le famiglie e dell’8% per i commercianti se non si interviene subito. Cosa intende fare la giunta Colombo? Ci sono altre priorità secondo noi del Partito Democratico, dalle scuole alle strade, i soldi ci sono ed è allucinante vederli buttati via così. In tempi brevi ci ritroveremo con più tasse e più sprechi, a pagarne le spese saranno i cittadini". Non meno duro è il vicesegretario del Lorenzo Zanzottera.

venerdì 2 novembre 2018

BAREGGIO "I primi 100 giorni della giunta Colombo? Tanto fumo e poco arrosto"

I primi 100 giorni dell'amministrazione Colombo? A sentire il Partito democratico tanta propaganda e poca attività. Ma in municipio invece sono soddisfatti per come hanno impostato l'attività amministrativa e presto ci saranno i frutti del promesso cambiamento. Tuttavia per il Pd non c'è settore in cui sia intervenuta con efficacia. Per quanto riguarda i lavori pubblici, a suo giudizio, è intervenuta senza criterio e logica; per l'illuminazione pubblica non è stata da meno; per il decoro urbano e i rifiuti la sicurezza le immagini parlano da sole; per la sicurezza non ha ottenuto risorse per la videosorveglianza e per contro ha speso 30.000 euro per l'acquisto di un drone. E come se non bastasse un assessore ha gettato la spugna prima ancora di incominciare a capire il da farsi. E infine la giunta ha aumentato di 17.000 euro sul quinquennio la spesa per gli amministratori.

sabato 5 maggio 2018

BAREGGIO Il Pd presenta la sua squadra e prova a vincere le elezioni

Il Partito democratico con il suo candidato Giancarlo Lonati tenta il bis. Come? Con una squadra costituita da assessori e consiglieri uscenti e con giovani leve nella speranza che raccolgano voti e rilancino le quotazioni. Poi c'è il sindaco uscente che è considerato tradizionalmente un valore aggiunto, ma Lonati per tutto quello che è riuscito a mandare in scena (estromissione delle liste civiche) nel corso del mandato è ancora una risorsa in grado di fare breccia? Certo che stavolta l'impresa non è semplice, anche se la speranza è l'ultima a morire. Seppoi si proietta il voto nazionale del Pd su scala locale lo scenario non è molto confortante. Ma si sa che le variabili in un'elezione comunale sono tante a cominciare dal risultato della lista alleata Io amo Bareggio che possono fare la differenza. Se avrà un buon risultato  le prospettive saranno diverse. Comunque l'obiettivo in prima battuta è andare al ballottaggio e poi, come si dice in questi casi, si vedrà.

giovedì 25 maggio 2017

BAREGGIO Migranti, Pd: "Troppo semplice dire no per prendere qualche manciata di voti"

Il Partito democratico cittadino ha condiviso la scelta del sindaco Giancarlo Lonati di firmare il protocollo sulla distribuzione dei migranti. In questa nota che pubblico spiega le ragioni della sua posizione.
 - Firmare il protocollo sarebbe un vantaggio perché il prefetto si impegna a non allocarne più del 50% di quelli che ci spetterebbero col protocollo Anci, quindi circa una ventina al posto dei 49 iniziali di cui si parlava, in modo che i migranti in arrivo sarebbero meno dell’1,5% della popolazione di Bareggio. 
 - Firmando o non firmando il protocollo, come ribadito anche dal ministro Minniti, i migranti sarebbero arrivati lo stesso, questo perché il prefetto può tranquillamente fare accordi con privati cittadini per allocarli dove meglio crede, oppure requisire degli spazi pubblici non utilizzati per sistemarli, come fatto per esempio a Bresso.

sabato 16 luglio 2016

BAREGGIO "Un'amministrazione dilaniata da continui litigi può occuparsi dei cittadini?"

Può un'amministrazione impegnata a litigare costantemente essere in grado di occuparsi dei cittadini? A chiederselo con preoccupazione e ironia è il consigliere Simone Ligorio (M5S) sulla scia di quanto è apparso sulla stampa. "La settimana scorsa -obietta Ligorio- la consigliera Tina Ciceri (PD) attaccava l'assessore allo sport Lia Ferrari (PD) accusandola di aver boicottato la corsa di beneficenza organizzata da Donna è. Questa settimana scopriamo che il PD chiede la testa dell'assessore Egidio Stellardi (Io Amo Bareggio) e intanto l'ex assessore Simona Tagliani (PD) querela il sindaco Giancarlo Lonati (PD) portandolo in tribunale.

martedì 10 maggio 2016

BAREGGIO Partito democratico, orgoglioso per quel che l'amministrazione Lonati ha saputo fare, nonostante le crescenti difficoltà

Ma qual è la valutazione sul bilancio più aderente alla realtà? Quella delle opposizione che non hanno trovato nulla di significativo e con scarsi investimenti, o quella della maggioranza che si sente orgogliosa di essere riuscita a mettere a punto un esercizio così, nonostante le poche risorse? L’interrogativo resta aperto… Intanto il Partito democratico, componente della maggioranza, “ribadisce con orgoglio il suo  parere positivo sull’approvazione del bilancio e il suo massimo sostegno all’amministrazione comunale”. Intanto in questa nota che pubblico dà conto delle ragioni del suo apprezzamento.

venerdì 19 settembre 2014

BAREGGIO Crisi di maggioranza, Pd: "Prendiamo atto della buona volontà delle liste civiche, ma l'apertura di Lampugnani non è ancora sufficiente. Il caso non è ancora risolto"


Ricevo e pubblico questo comunciato del Partito democratico sulla crisi di maggioranza.
Il Partito Democratico prende atto dei segnali politici pervenuti dopo la riunione di coalizione convocata per discutere del voto di astensione sul bilancio da parte delle liste civiche “Voi con Noi” e “In Volo”. Dopo quell’atto infatti, congiuntamente come PD e la lista civica “Io Amo Bareggio” abbiamo chiesto chiarimenti ribadendo soprattutto la gravità del voto di astensione, da parte di una forza peraltro di maggioranza, nei riguardi del primo bilancio di mandato, documento principe di una amministrazione comunale, che avrebbe dovuto sancire proprio l’inizio dei lavori del programma che Pd, IAB, Voi con Noi e In Volo, avevano condiviso. Durante queste riunioni il Pd mantenendo comunque una linea dura per quanto riguarda la condanna del gesto, ha preferito dare la possibilità a chi si è astenuto sul bilancio di fare una loro riflessione interna e assumersi le proprie responsabilità.

lunedì 26 maggio 2014

BAREGGIO Europee, Andrucci (Pd):" Un risultato storico oltre ogni rosea previsione"

Ricevo e pubblico questa nota del segretario cittadino del Partito democratico Invan Andrucci.
"Quasi non riesco a crederci, speravo su un risultato elettorale che si aggirasse intorno il 29, 30%, invece a Bareggio, in linea con il trend nazionale siamo andati oltre il 42%. Un risultato storico che è  andato oltre ogni previsione. Localmente come PD abbiamo preso quasi 300 voti in piu di quelli presi dalla coalizione che si e’ presentata al secondo turno nelle elezioni comunali dell’anno scorso e questo e’ un dato confortante che ci rafforza anche sul nostra azione politica locale. Con l'impianto della campagna elettorale, con il messaggio che ha saputo mandare il nostro partito, e i nostri militanti, i bareggesi e gli italiani credono che vogliamo davvero cambiare le cose qui in Italia come in Europa.

sabato 15 marzo 2014

BAREGGIO Il "caso Bona" all'esame della maggioranza, sindaco e Pd si sono riservati di prendere una decisione. La prenderanno o finirà tutto a 'tarallucci e vino'?

Il tiramolla sul destino dell'assessore Silvia Bona è giunto veramente nella stretta finale. Il tempo delle indiscrezioni e delle parole è finito, adesso è arrivato il momento delle decisioni in un senso o nell'altro. Sì, perché ieri sera si sono incontrate le forze politiche di maggioranza per esaminare sul serio la scottante questione, divenuta sin troppo imbarazzante e paradossale nel contempo. Le due liste civiche (Voi con noi e In volo) hanno ribadito l'esigenza di girare pagina, anche per rilanciare l'attività amministrativa che galleggia paurosamente, e quindi di revocare le deleghe all'assessora Silvia Bona che non gode pià della loro fiducia. Cose peraltro scontate e perdipiù messe anche per iscritto in una lettera riservata indirizzata al sindaco, ma che stranamente è stata spifferata alla stampa. Chi è stato e soprattutto chi aveva interesse a rendere pubblica la circostanza per vanificare l'efficacia?

venerdì 1 novembre 2013

BAREGGIO Pd, assemblea degli iscritti per le selezionare la candidature nazionali

Ivan Andrucci, il neo segretario del circolo cittadino del Pd "25 aprile"  ha convocato per il 9 novembre, alle 14, nella sala conferenze della biblioteca di via Marietti 2, l'assemblea degli iscritti per la selezione delle candidature alla segreteria nazionale. Il diritto di voto, come al congresso di circolo, è riservato ai soli iscritti.
Il programma dell'appuntamento è questo.
ore 14,00 - apertura dei lavori e insediamento della presidenza ore 14,05 - breve illustrazione del regolamento e composizione del seggio elettorale

lunedì 28 ottobre 2013

BAREGGIO Svolta generazionale nel Pd, con il neo segretario Andrucci una squadra di giovani

Il congresso che sabato 26 ha dato una nuova guida al Partito democratico cittadino si è aperto con un breve discorso introduttivo del sindaco Giancarlo Lonati. il primo cittadino ha ricordato l’importanza per il Partito Democratico, ma anche per la nuova amministrazione, di essere vicini alle esigenze della gente e ha augurato una partecipazione e una collaborazione sempre maggiore di tutte le forze, politiche e non, alla costruzione e alla conduzione della nuova amministrazione di Bareggio.
Dopodiché è intervenuto il candidato alla segreteria Ivan Andrucci, tra i cui punti focali illustrati sono da annoverare l’importanza dell’impegno politico e la necessità di trasparenza e di equità, soprattutto in tempo di crisi politica ed economica.

mercoledì 29 maggio 2013

BAREGGIO Pd: "Ci vuole l'impegno di tutti per non ri-consegnare il municipio a Silvia Scurati"

Giancarlo Lonati, candidato sindaco e la sua squadra, sono intervenuti per ringraziare tutti coloro che gli hanno espresso fiducia. 
Una fiducia che gli ha permesso di raggiungere un risultato che, a loro giudizio, è stato eccezionale. 
"Ciò significa -spiegano- che tantissimi elettori hanno apprezzato e condiviso il nostro progetto politico per Bareggio 2013-2018. Questo risultato ha un valore tanto più grande se si considera che l’abbiamo raggiunto da soli, senza nessuno alle spalle e senza alleanze, e ci incoraggia per affrontare il ballottaggio del 9 e 10 giugno, consapevoli che dovremo compiere un'impresa ancora più grande per raggiungere e superare la compagine di centrodestra e Lega.

lunedì 8 aprile 2013

BAREGGIO Il Pd approva in assemblea la lista dei candidati al consiglio comunale

Ricevo e pubblico questo comunicato del locale circolo “25 Aprile”.
Cara democratica, caro democratico, per preparare adeguatamente l'importante scadenza elettorale del 26 e 27 maggio prossimi e per definire ed approvare la lista dei candidati al consiglio comunale a sostegno del candidato sindaco Giancarlo “Lucio” Lonati, il coordinamento politico del circolo convoca l'assemblea degli iscritti aperta agli elettori democratici bareggesi nella data e col programma sottoindicati:
                       Domenica 14 aprile 2013 - ore 9,30
al centro polifunzionale Martin Luther King Via Gallina 38 ang. viale Morandi
                  assemblea delle iscritte e degli iscritti
aperta alle elettrici e agli elettori del Partito democratico di Bareggio

mercoledì 10 ottobre 2012

BAREGGIO Verso le elezioni: il Pd convoca l'assemblea degli iscritti per approvare il regolamento delle primarie

Il Partito democratico è pronto ad affrontare le scadenze politiche, organizzative ed elettorali. 
E così ha convocato l’assemblea degli iscritti per ragionare insieme e assumere le decisioni più appropriate in vista delle elezioni amministrative di primavera. 
L’appuntamento di domenica 14 ottobre è dunque destinato a porre le basi per le fortune elettorali del Pd. Sì, perché dovendo approvare il regolamento per le primarie si vanno anche delineando i candidati che aspirano alla leadership.
Il che non è solo un semplice dettaglio, ma una scelta gravida di conseguenze politiche.

lunedì 8 ottobre 2012

BAREGGIO Verso le elezioni: il Pd convoca l'assemblea degli iscritti per approvare il regolamento delle primarie

Il Partito democratico è pronto ad affrontare le scadenze politiche, organizzative ed elettorali. 
E così ha convocato l’assemblea degli iscritti per ragionare insieme e assumere le decisioni più appropriate in vista delle elezioni amministrative di primavera. 
L’appuntamento di domenica 14 ottobre è dunque destinato a porre le basi per le fortune elettorali del Pd. Sì, perché dovendo approvare il regolamento per le primarie si vanno anche delineando i candidati che aspirano alla leadership.
Il che non è solo un semplice dettaglio, ma una scelta gravida di conseguenze politiche.